17/05/2019

Francesca Rivoltella: «Grazie a tutti per questa bella esperienza alla Vivigas Arena Volley. Il momento più bello? Il finale di questa stagione»

Dopo tre anni si chiude l'avventura di Francesca Rivoltella alla Vivigas Arena Volley. Il centrale bergamasco infatti ritorna a casa, dopo aver vissuto un'esperienza senza dubbio positiva e intensa, in campo e fuori dal campo, come la stessa Francesca racconta. «Dopo tre anni» esordisce «è arrivato il momento di andar via. Mi piange il cuore, però è così, visto che ho deciso di tornare a casa per motivi di lavoro. A Castel d’Azzano ho trascorso degli anni bellissimi, e questo grazie all'ambiente e alle persone che ho incontrato e conosciuto fin dal primo giorno». Un addio che arriva dopo aver chiuso il campionato brillantemente al 5° posto. «Se mi guardo indietro, il momento più bello in questi anni penso sia proprio la seconda parte di questa stagione. Visto l'inizio difficile di questo campionato infatti, il girone di ritorno è stato veramente bello ed emozionante. Per questo» aggiunge «mi dispiace ancor di più dover lasciare questo gruppo».
 
Un gruppo con cui Francesca ha condiviso vittorie, sconfitte ma soprattutto instaurato rapporti di amicizia che rimarranno indelebili. «Ho avuto molte soddisfazioni sul campo, ma anche fuori. Il tutto» prosegue «grazie alla società, agli allenatori avuti in questi anni e alle mie compagne, alcune di loro diventate molto amiche e che continuo a frequentare. È stato importante lasciarci in ottimi rapporti, e quindi, quando ci sarà l’occasione, sarà sempre bello rivedere tutti. Tante persone sono state per me importanti, soprattutto quest'anno, che non è stato semplice a causa di alcuni infortuni. Mi hanno sempre supportata e curata al meglio affinché potessi rientrare prima possibile».
 
Per Francesca dunque si è chiuso un importante capitolo della sua carriera sportiva. Ora però si gira pagina, per iniziare a scrivere una nuova avventura. «Vorrei continuare a giocare in serie B1, vicino a casa. Ci sono un paio di realtà nelle quali ci sarebbe la possibilità di andare mantenendo la categoria, ovviamente tenendo conto degli impegni lavorativa». 

«Per adesso voglio ringraziare tutti, nessuno escluso: le ragazze, gli allenatori, i fisioterapisti, i dirigenti della società e i tifosi. Un saluto speciale va al capitano Alessia Mazzi e a Marta Bissoli, che mi hanno accolto appena arrivata a Verona e con le quali ho vissuto tutta questa esperienza. L'amicizia rimarrà per sempre e chissà che l'anno prossimo» conclude «non ci incontreremo magari anche da avversarie».
 
Ufficio Stampa Arena Volley Team Verona