La Federazione Italiana Pallavolo ha deciso di posticipare l’inizio del campionato di serie B1, sulla base del DPCM del 18 ottobre e in considerazione delle varie ordinanze regionali vigenti e del monitoraggio delle problematiche evidenziate nelle ultime ore dalle società partecipanti ai Campionati Nazionali.
Le prime due giornate sono posticipate a data da destinarsi e il campionato partirà quindi dalla terza giornata, che è prevista il 21 e 22 novembre.
Resta invariata la finestra temporale del tempo zero programmata dal 19 al 30 ottobre per l’esecuzione del test sierologico o del tampone rapido.
La Federazione continuerà a monitorare la situazione e darà tempestive informazioni e aggiornamenti ai propri affiliati.

Il direttore sportivo Graziano Rossi ha parlato così dopo aver appreso la notizia:
“Questo provvedimento non stupisce troppo né me né il coach Bertolini, che siamo sempre stati ben consapevoli della possibilità che decisioni come questa possano essere prese dalla Fipav, a causa della situazione di emergenza sanitaria in cui ci troviamo.
Sin dalla ripresa delle attività abbiamo capito che in quest’anno particolare le squadre che avranno risultati migliori saranno proprio quelle che meglio si sapranno adattare agli imprevisti e ai cambiamenti.
Per questo motivo, anche se riorganizzare le prossime settimane di allenamenti non sarà facile, per il momento prendiamo la notizia con positività e la vediamo come l’occasione per il recupero di alcune atlete infortunate.
Non è certo questo il momento di abbattersi, bisogna continuare a mettere il massimo impegno negli allenamenti, con la speranza di poter riprendere presto a lottare sul campo da gara.”

Condividi: