Una giornata di bel e buono sport quella del 4 giugno al palaLupatotina di San Giovanni Lupatoto. La nazionale italiana di pallavolo sorde è ospite in questi giorni a San Giovanni per un ritiro e questa sera, apriva le porte per una amichevole con la formazione del Peschiera di serie B2 formazione che ha sostituito all’ultimo momento una squadra di Arena Volley Team che è stata fermata per un contatto positivo.
Una giornata molto intensa con, a fare gli onori di casa, il sindaco Avv. Attilio Gastaldello ed il vicesindaco ed assessore allo sport Fulvio Sartori. Il Sindaco ha porto i saluti alla squadra campione di Europa in vista dei prossimi impegni, dai campionati del mondo alle olimpiadi, in programma il prossimo anno in Brasile. Commovente l’inno di Mameli cantato dal coro lirico di San Giovanni Lupatoto e cantato con il linguaggio dei segni dalle atlete della nazionale. Fulvio Sartori, che ci sentiamo di ringraziare pubblicamente per il suo continuo impegno per lo sport nel paese, ha rimarcato l’importanza di questi momenti che lo sport riesce a regalare e l’importanza anche degli impianti sportivi che possono creare occasioni come quelle odierne.
Un vero “incontro di anime”, se possiamo definirlo così, quello di Antonella Rana che si è presentata con una ottima padronanza del linguaggio dei segni e che ha spiegato come ogni persona sorda abbia un proprio nome personale ed un nome con il linguaggio dei segni, il suo ad esempio ha spiegato, essere il simbolo di un pennello che trucca il volto, un abitudine che ha rivelato aveva anche da molto giovane. E così l’incontro di anime si è aperto, in uno scambio davvero bello, pulito con ciascuna delle atlete a presentarsi e a spiegare il proprio nome. Antonella Rana ha poi ringraziato le ragazze per questo incontro, e per l’ispirazione che la loro grinta nello sport promana alle altre persone.
Claudio Pasquetto, dirigente di Volley San Giovanni Lupatoto, ha voluto sottolineare come la partita fosse anche l’occasione per presentare la nuova associazione sportiva di pallavolo nata da alcuni mesi ed aderente ad Arena Volley Team Verona, presente tutto il direttivo della neonata associazione impegnato ad organizzare al meglio l’evento, con a capo il presidente Marco Noris, visibilmente commosso oltre che distrutto per tutta l’organizzazione. Una occasione ulteriore per i giovani e le giovani di San Giovanni di scoprire uno sport bellissimo: la pallavolo.
C’è stato anche spazio per una riflessione sulle difficoltà del mondo della pallavolo femminile che è relegata davvero ai margini dell’informazione sportiva, pur essendo la pallavolo la prima disciplina sportiva a squadra nel mondo femminile. Per questo la Nazionale Italiana sorde ha un grande merito: quella di essere voce per tutto il movimento del volley femminile, perché ciascuna della atlete presenti al ritiro, ritorna poi nel proprio club sportivo di appartenenza che fatica ad avere un minimo di visibilità. Forse sarebbe l’ora che lo sport femminile avesse maggiore spazio.
Molto bello infine lo scambio delle maglie tra Alma Frangipane e Alessia Cicolini, atlete della Serie B1 femminile di Arena Volley Team, prima squadra femminile della provincia, e le atlete della nazionale: un segno di grande condivisione e vicinanza.
Ad attestare l’importanza della giornata la presenza in massa del Comitato territoriale della Fipav di Verona a partire dal Presidente Stefano Bianchini.
Bravissimi a tutti i dirigenti di Volley San Giovanni Lupatoto per l’ottima organizzazione dell’evento (Marco, Anna, Andrè, Cinzia, Lucio, Gaetano, Muriel, Giuseppe, Claudio): bravi, così, si fa!
Grazie al Comune di San Giovanni Lupatoto per il sostegno e la vicinanza dimostrata.
Condividi: