20/07/2019

Marcello Bertolini: «Offanengo è favorita, e Vivigas può puntare ad un posto nel gruppo delle inseguitrici»

Ora è ufficiale: Vivigas giocherà anche quest’anno nel girone B. Il 19 ottobre inizierà il campionato, per terminare il 9 maggio 2020. Sette giorni dopo, il 16 maggio inizieranno i play off, che termineranno il 13 giugno. Intanto tiene banco la composizione del girone, analizzato dal tecnico Marcello Bertolini, che spiega anche quale ruolo potrà ritagliarsi Vivigas Arena Volley.

«Ovviamente» esordisce «essendo ancora luglio, è un po’ difficile fare determinate valutazioni, soprattutto perché i roster delle squadre non sono ancora completati. Sicuramente» prosegue «balza all’occhio il fatto che siano state spostate nel nostro girone le cremonesi Offanengo ed Ostiano, due squadre di assoluto livello. Offanengo infatti è ormai il terzo anno che punta al salto di categoria, allestendo un roster che la pone come favorita alla vittoria finale. Ostiano è una squadra solida e forte, dove tra l’altro è andata a giocare la schiacciatrice Debora Lucchetti, che l’anno scorso era con noi».

Se Offanengo è probabilmente la favorita, c’è poi un gruppo di squadre che punterà all’alta classifica. «Mi aspetto la conferma di alcune squadre che l’anno scorso hanno fatto bene, come Giorgione o Pav Udine, che hanno giocatrici di alto livello. A queste» aggiunge «c’è anche la trentina Volano, squadra altrettanto solida come le altre due. Non va anche sottovalutata l’Anthea Vicenza perché, anche se sembrava poter essere smobilitata, sta allestendo un buon roster».

Alla luce di queste considerazioni, Bertolini colloca poi Vivigas, delineando quali sono gli obiettivi stagionali. «Lotteremo per stare in mezzo a quelle cinque squadre che, alle spalle dell’Offanengo, sgomiteranno per accaparrarsi un posto in quella zona di classifica. Ovviamente però» sottolinea «si sta ragionando ancora sulla carta. Non vanno infatti trascurate le squadre dall’impronta giovanile, come ad esempio la Carinatese e l’Argentario. Inoltre ci sarà da valutare la neopromossa Volta Mantovana, mentre non ho tante notizie riguardo alla GTN Udine, nella quale però sono andate a giocare delle atlete di qualità le quali, se sapranno trovare la giusta amalgama, potranno dire la loro».

E la giusta amalgama cercherà di trovarla anche Bertolini quando, a fine agosto, inizierà la preparazione. «Come roster complessivo, la squadra è a mio avviso più omogenea e più forte dell’anno scorso. In tutti i ruoli abbiamo varie opzioni, quindi sarà mio compito sfruttare l’entusiasmo delle nuove arrivate così come la voglia di confermarsi delle giocatrici confermate, che sono comunque tante. Questo gruppo, nel complesso, permetterà di svolgere degli allenamenti ad alto ritmo. Io sono della vecchia scuola, e sono dell’idea che più duramente ci si allena e meglio è. Inoltre sono contento perché potremo dare un segnale importante, schierando delle atlete come le centrali Sara Coltri e Emma Guiotto, entrambe di valore e che si sono costruite nell’universo dell’Arena Volley. Ora ovviamente si fanno tutte ipotesi, ma ho tanta voglia di ricominciare, sfruttando anche l’onda di entusiasmo che» conclude «ci ha aiutato a finire bene lo scorso campionato».

© Ufficio Stampa Arena Volley Team Verona