24/09/2019

Marcello Bertolini: «Bene i primi test. Dai prossimi però mi aspetto dei passi in avanti.

La strada è quella giusta. Dopo un mese di preparazione e i primi test sul campo per Vivigas, il coach Marcello Bertolini traccia un primo bilancio, in vista del doppio impegno contro Porto Mantovano e Anthea Vicenza.

«Nel complesso» esordisce «quello visto è stato abbastanza in linea con il periodo che stiamo attraversando. Ci sono state luci e ombre, ma ci può stare. Abbiamo fatto la prima uscita contro Noventa, che gioca in serie B2, e la partita è stata abbastanza tranquilla e gestita senza problemi. Ho visto una buona sensazione di ordine in campo, nonostante fosse la prima volta che provavamo la squadra in campo».

Sabato scorso, invece, il test contro due squadre pari categoria nel triangolare a Offanengo, ha dato maggiori indicazioni. «Abbiamo affrontato due squadre di altissimo livello: l’Offanengo, squadra nel nostro girone, che punta al salto di categoria e l’Alsanese, che gioca nel girone A, che punterà a una posizione di vertice, con giocatrici che hanno esperienza in serie A. In questa occasione» spiega «abbiamo un po’ scricchiolato, alternando set buoni ad altri in affanno. Va comunque detto che è stato un test un po’ tanto probante per noi. Contro l’Offanengo la partita è stata giocata per molti sprazzi alla pari, soprattutto nel secondo set e nel terzo, vinto meritatamente. Contro Alsanese, dopo un set in grande affanno, abbiamo giocato su livelli più accettabili. Le ragazze hanno comunque fatto bene, e vorrei anche segnalare che dall’Under 18 è venuta a giocare con noi Rebecca Ferrari. Di questo ne sono contento perché, come già detto ad inizio stagione, quest’anno saremo particolarmente legati con il settore giovanile, dal quale attingere».

Bertolini dunque è soddisfatto per la prestazione. «Più o meno ho visto quello che mi aspettavo. Come l’anno scorso, dovremo far leva sulla coralità, perché non abbiamo in squadra dei risolutori. Per questo, finché non avremo calibrato tutti i meccanismi contro squadre di questo tipo, potremo fare fatica. Però ho visto impegno, qualche problema in alcune situazioni dove sappiamo di avere margini di miglioramento e quindi è stato un test utile e positivo l’aver affrontato subito un tale livello di gioco. Abbiamo ben chiaro a quale livello dovremo arrivare».

Domani infatti contro Porto Mantovano (B2) e venerdì contro Anthea Vicenca, nel girone di Vivigas, Bertolini si aspetta dalla squadra un altro passo avanti. «Con Porto Mantovano potremo giocare e provare delle situazioni con tranquillità, mentre venerdì, contro Anthea, torneremo a testare livelli interessanti. Per questo» sottolinea «mi aspetto dei passi in avanti, ma comunque per ora siamo in linea anche visti i carichi di lavoro che sono sicuramente pesanti».

Ufficio stampa Arena Volley Team Verona