23/05/2019

Graziano Rossi: «Ripartiamo da una buona ossatura a cui aggiungeremo delle atlete di qualità, guardando anche al nostro settore giovanile».

Archiviata la stagione, il direttore sportivo di Vivigas Arena Volley, Graziano Rossi, è già al lavoro per allestire il roster più competitivo possibile per affrontare al meglio il prossimo campionato di serie B1. Arrivi e partenze dunque sono all’ordine del giorno, così come le varie conferme, che verranno ufficializzate prossimamente.
 
C’è dunque tanto lavoro da fare per il diesse, che fa un quadro della situazione iniziando da un bilancio della stagione appena conclusa. «Siamo reduci da un’annata chiusa in crescendo. Purtroppo» ammette «inizialmente abbiamo dovuto affrontare dei problemi non previsti, però tutto si è risolto al meglio. Al di là del cambio del tecnico, come società siamo contenti perché l’allenatrice Greca Pillitu, dopo non esser stata più alla guida di Vivigas da fine dicembre, ha dato un ottimo contributo al settore giovanile, ottenendo risultati di rilievo. Riguardo alla B1» prosegue «si può tranquillamente dire che il campionato è finito bene, con addirittura la possibilità di raggiungere i play off, un traguardo impensabile a gennaio. Siamo veramente contenti e» sottolinea «di questo devo ringraziare Marcello Bertolini e Stefano Fontana i quali, anche se era la prima volta che lavoravano insieme, hanno dato l’impressione di essere uno staff navigato da anni. In primis però non vanno assolutamente dimenticate le ragazze, brave a mettersi a disposizione del coach, riuscendo a dare il massimo».
 
La strada giusta dunque è stata intrapresa. Ora però sarà fondamentale proseguire sullo stesso binario, magari alzando un po’ l’asticella. «L’appetito vien mangiando. Per questo stiamo cercando di allestire una squadra che possa ambire a centrare i play off. Ovviamente c’è da lavorare per fare le giuste mosse di mercato. Intanto devo comunque ringraziare le giocatrici che, per vari motivi, prenderanno altre strade, come Francesca Rivoltella, Debora Lucchetti, Enrica Biondani, che ha risposto sempre presente quando è stata chiamata in causa, Noemi Romanò e Martina Scupola, che ha giocato delle buone partite facendo il suo dovere. Cercheremo di mantenere una buona ossatura, inserendo qualche giocatrice di qualità. Inoltre» aggiunge «la società, visti i grossi investimenti che sta facendo nel settore giovanile, ha come chiaro obiettivo quello di inserire qualche Under 18, così come recuperare qualche giocatrice reduce da esperienze altrove».
 
Valorizzare ulteriormente il settore giovanile in prospettiva futura sarà dunque un fondamentale obiettivo per Arena Volley Team Verona, grazie al lavoro di tecnici competenti, come dimostrato da Bertolini nel girone di ritorno, portando Vivigas fino al quinto posto in classifica. «Bertolini è stato bravo a mettere a disposizione la sua esperienza per riuscire a passare quel momento buio che attraversava la squadra. Ora faremo il possibile per dargli un roster competitivo, il tutto grazie alla società e allo sponsor Vivigas, che hanno permesso di raggiungere questi risultati ripagando il grande lavoro svolto quest’anno. Da qui» conclude «ripartiremo per fare un campionato di livello».
 
Ufficio Stampa Arena Volley Team Verona