12/07/2019

Elisa “Pici” Zanguio nel roster di Vivigas Arena Volley!

C’è sempre una prima volta, e per Elisa Zanguio è arrivato il momento di lasciare casa per intraprendere una nuova esperienza sportiva nella nostra società. Una nuova avventura tutta da scoprire e una scommessa da vincere, come lei stessa spiega.
«Dopo aver giocato due anni fa in serie B2 a Montecchio Maggiore, sono salita di categoria per andare all’Anthea. Quest’anno poi, visto che inoltre ho iniziato a studiare Scienze dell’Educazione all’Università di Verona, ho deciso di venire alla Vivigas, con l'obiettivo di riuscire a fare bene entrambe le cose».
 
Per Elisa, vicentina classe 1999, a breve inizierà dunque questa sua esperienza a Verona. «È la mia prima esperienza via da Vicenza, ma sono convinta che sarà positiva. L’anno scorso avevo giocato contro Vivigas che, dopo una prima parte di stagione sottotono, ha fatto un ottimo finale di stagione. Per questo» prosegue «sono contenta di poter vestire questa maglia e poter lavorare con il coach Marcello Bertolini».
 
Riuscendo magari a togliersi qualche soddisfazione in più, visto che Anthea lo scorso campionato non è riuscita a centrare l’obiettivo prefissato facendo il salto di categoria. «Sinceramente potevamo fare un po’ meglio. L’ambizione era riuscire ad andare in serie A2, ma non ci siamo riusciti. Alla fine però, per quanto mi riguarda il bilancio è comunque positivo, perché la società non ci ha mai fatto mancare niente, anche se purtroppo non è finita come speravamo».
 
Ora si volta pagina, ed Elisa è pronta a mettersi a disposizione e contribuire al meglio. «Potevo anche scegliere di andare in qualche squadra vicino a casa che gioca in serie B2 ma, visto che c’è stata l’opportunità, ho preferito mettermi in gioco ancora in questa categoria. Ho tanta voglia di iniziare, e sono curiosa di conoscere maggiormente l’ambiente e le compagne di squadra, che per me saranno tutte nuove. Spero di fare il meglio possibile, con l’obiettivo di giocare il più possibile. Sono contenta che Arena Volley abbia riposto la sua fiducia su di me, e farò di tutto per ripagarla».
 
Dopo le vacanze dunque avremo modo vedere sul campo Elisa, magari chiamandola “Pici”, il soprannome con il quale tutti la conoscono, come spiega concludendo l’intervista anche descrivendosi. «Sono una banda ricevitrice. Non sono altissima, ma in ricezione e nella fase difensiva penso di poter dire la mia. Riguardo al soprannome, quando ero piccola mio fratello Umberto ha iniziato a chiamarmi “Pici”, e da quel momento praticamente tutti mi chiamano così, non sapendo praticamente che mi chiamo Elisa».

Ufficio Stampa Arena Volley Team Verona