Serie B1

ARENA VOLLEY TEAM VERONA

 

Gara del 26.03.2022

Arena Volley Team (VR) – Eurogroup Altafratte PD 3-0
(25-19/26-24/25-19)

FORMAZIONE ARENA VOLLEY TEAM: Bissoli (2), Brutti (6), Cappelli (16), Ferrari, Guiotto (5), Hrabar (3), Lonardi (), Montin, Muzzolon (), Sgarbossa (20), Tamassia (1). Liberi: Moschini, Erigozzi. 1° Allenatore: Marcello Bertolini 2° Allenatore: Manuel Frassoni
Formazione Altafratte PD: Fanelli (5), Messaggi (9), Frison (5), Bortolot (1), Masiero (15), Rizzo (2), Bortoli (), Gasparini (6), Marinello(), Giacomelli, Simionato, Zarpellon. Liberi: Pavei, Destro. 1° Allenatore: Rondinelli.

Nella gara di andata contro Altafratte, allora seconda in classifica, Arena era riuscita ad imporsi per 3-2 dopo una lunga maratona. Nella gara di ieri sera, tra le mura amica del PalaRobbi invece, le ragazze di mister Bertolini si sono imposte con un netto 3-0.
Arena ha molto lavorato in settimana per ridurre il numero degli errori e questo lavoro si è visto in campo, molti meno “regali” rispetto alle ultime gare ed un attacco tornato ad essere un rullo compressore. Marcatissime le centrali Brutti – Guiotto che nella gara di andata avevano creato parecchi grattacapi alla difesa di Altafratte, Bissoli sfrutta al meglio le due attaccanti di posto 4, Sgarbossa e Cappelli che sono incontenibili dal muro e difesa patavina. Con molti meno errori in battuta ed in ricezione la gara si mette subito sui giusti binari per Arena. Le padrone di casa controllano bene il primo parziale da inizio alla fine, mentre è nel secondo set che le veronesi compiono l’impresa: sotto 2-8 e 11-16, nella seconda parte del parziale riescono a recuperare il distacco e a portarsi avanti sul 21-20 con un parziale di 10-4 che tramortisce Altafratte. Nel terzo set si procede in equilibrio fino al 15 pari, poi Arena preme nuovamente sull’acceleratore con le ospiti che nel finale non riescono più ad opporre una valida resistenza. Finisce così 25-19.
Graziano Rossi commenta così a fine partita:”Altafratte è una ottima squadra costruita per il salto di categoria. Sapevamo di avere davanti cinque finali per chiudere questo campionato. Altafratte era un ostacolo notevole e siamo riusciti a superarlo con la giusta determinazione. Di finali ne restano però ancora quattro a partire dal 2 aprile ancora a Castel d’Azzano contro Aduna, squadra che sta lottando per non retrocedere e che vorrà vendere cara la pelle. Restano due trasferte molto insidiose contro Imoco e contro la capolista. Ed in mezzo, ancora al PalaRobbi, ci sarà da affrontare Giorgione che non sta mollando e che potenzialmente, avendo una gara da recuperare, è ad un solo punto da noi, mentre Altafratte, con la sconfitta di questa sera, potrebbe essersi allontanata dall’accesso ai play off promozione. Insomma delle sfide davvero toste per chiudere questo campionato da protagonisti così come abbiamo fatto per tutta la stagione. Il nostro secondo set di questa sera, a parte gli errori della fase iniziale, è un ottimo segnale, abbiamo mantenuto la calma, abbiamo recuperato il punteggio e siamo state fredde nei momenti decisivi. Molto bene.”

Condividi: