Serie B1
ARENA VOLLEY TEAM VERONA
GARA DEL 17.10.21
Alia Aduna (Pd) – Arena Volley Team 3-2
(25-17/25-21/20-25/15-25/15-11)
FORMAZIONE ARENA VOLLEY TEAM: Bissoli (2), Brutti (12), Cappelli (20), Ferrari (0), Hrabar (11), Lonardi, Montin (5), Muzzolon (0), Sgarbossa (19), Tamassia (1). Liberi: Moschini, Erigozzi. 1° Allenatore: Marcello Bertolini 2° Allenatore: Manuel Frassoni
Formazione Aduna Pd: Avanzo (13), Azzolin (2), Beltrame, Blaseotto (7), Bisio (12), Celegato (6), Colombano (6), Grazia (10), Miecchi (6), Tiozzo (3) Varagnolo. Liberi: Grandis, Cavalera. 1° Allenatore Amaducci.
Formazione da sistemare per Bertolini alla vigilia della gara vista l’assenza di Emma Guiotto. Si parte con Bissoli al palleggio, opposto Tamassia, centrali Brutti e Ferrari, schiacciatrici Sgarbossa e Cappelli, libero Moschini. Un inizio di gara e di campionato  davvero duro per le veronesi che finiscono sotto due set a zero. Maluccio soprattutto il primo set con una ricezione così così e tanti, troppi errori, in attacco e in battuta. Aduna si impone 25-17 nel primo set, e 25-21 nel secondo in cui le cose però nelle fila veronesi cominciano a funzionare meglio. Bertolini rivoluziona la squadra inserendo Hrabar per Tamassia e Montin, al debutto assoluto in categoria, al posto di Ferrari. C’è spazio anche al debutto assoluto di Muzzolon, mentre Erigozzi viene alternata in fase difesa a Moschini.
I nuovi ingressi portano maggiore energia al gioco di Arena Volley che prende il controllo del terzo e del quarto set imponendosi 25-20 e addirittura 25-15 con una squadra completamente trasformata: molto meglio a muro, in difesa ed in attacco, passato dal 20% del primo e 26% del secondo set al 41% e 46% del terzo e quarto set. Ma è tutto il gioco a procedere davvero fluido. Si arriva così al 2-2.
Nel quinto set in cui Arena Volley parte abbastanza bene, avanti 8-5, ma col cambio campo si spegne la rincorsa di Arena, tre ace diretti subiti riportano sotto le padrone di casa che acquistano maggiore determinazione, mentre le veronesi sembrano un po’ sotto tono e l’attacco fatica tropo a mettere palla a teraa. C’è spazio pure per il debutto in categoria per Lonardi. Alla fine però si impone Aduna per 15-11.
Un punto ottenuto fuori casa, dopo essere stati sotto due set a zero, non è un cattivo risultato. Arena ha dimostrato di alternare, fasi di gioco molto buone ad altre in cui il gioco sembra essere meno fluido. La squadra ha sicuramente le qualità per offrire un buon livello di gioco. Serve probabilmente ancora un po’ di tempo, di rodaggio della squadra.
Condividi: