14/03/2019

Alessia Mazzi: «Stiamo attraversando un buon momento, e sabato proveremo a fare un dispetto ad Anthea»

Archiviato il turno di riposo, riprende il campionato di VIVIgas, impegnata sabato sera in una partita da non perdere assolutamente. Al PalaRobbi infatti, arriverà l’Anthea Vicenza, corazzata del campionato con ambizioni di promozione in serie A2. Ambizioni, però, che sabato scorso hanno subito una brusca frenata, dal momento che le vicentine sono state sconfitte per 3 - 0 in casa dal Talmassons, perdendo la testa della classifica, conquistata proprio dalle friulane. Per Anthea, sabato ci sarà sicuramente l’occasione per rialzare la testa, ma se la dovrà vedere con una VIVIgas in continua ascesa e con il morale alle stelle, come afferma il capitano Alessia Mazzi.
 
«Finalmente si ricomincia a giocare» esordisce «e ci aspetta una partita tanto difficile quanto stimolante. Anthea e Talmassons sono le due squadre più forti in assoluto del girone e che, a mio avviso, meritano di occupare le prime due posizioni della classifica. Nonostante questo» prosegue «noi abbiamo dimostrato che ce la potremo giocare senza alcun problema, sfruttando anche il fattore psicologico a nostro favore. Arriviamo da una bella vittoria contro Giorgione, e non abbiamo nulla da perdere, al contrario di Anthea che non può permettersi di perdere ancora strada se vorrà puntare a tornare in testa».
 
VIVIgas dunque è pronta a dare battaglia, così come è stato contro Giorgione, quando le ragazze guidate da Marcello Bertolini, hanno dimostrato di attraversare un buon momento sia per la forma fisica, sia per il buon gioco espresso. «Prima della sosta abbiamo vinto meritatamente una partita difficile, contro una delle rivelazioni del campionato. Quella vittoria ci ha dato maggior consapevolezza del nostro potenziale, così come la voglia di provare a vincere ogni partita e vedere fin dove riusciremo ad arrivare a fine campionato. Ovviamente» ammette «siamo consapevoli di affrontare un avversario di assoluto livello. Sarà però interessante vedere come sarà anche la nostra risposta dopo la pausa che, a mio avviso, ha interrotto un periodo positivo. Infatti, anche se sarebbe stato meglio non fermarci, avevamo bisogno di un momento per rifiatare, soprattutto perché, cambiando allenatore a dicembre, non ci siamo praticamente mai fermate».
 
Non fermare la corsa verso i piani alti della classifica sarà dunque l’obiettivo di VIVIgas, pronta a mettere il coltello tra i denti ed affrontare un’altra battaglia. «All’andata non è stata semplice» ammette «anche per il fattore campo, visto che abbiamo giocato al Palazzetto di Vicenza, dove gli spazi sono diversi e ampi rispetto a quelli a cui siamo abituati. Sabato cercheremo anche di sfruttare il PalaRobbi, per provare a fare un dispetto ad una squadra forte come Anthea. Sappiamo che hanno un qualcosa in più, però faremo di tutto per rendere loro la vita difficile. Sarà fondamentale giocare serene, divertendoci e facendo quello che sappiamo fare. Sono certa che riusciremo a far bene, e poi vedremo quale sarà il verdetto del campo. Sostenute anche dalla carica dei nostri tifosi, che ci hanno sempre fatto sentire il loro calore, dimostrandosi un elemento indispensabile soprattutto nei momenti di difficoltà».  
 
Ufficio Stampa Arena Volley Team Verona